Shiori Experience
Contest

NicchiaGMW: Shiori Experience

Nel panorama fumettistico nipponico ci sono una marea di titoli con una fama troppo ridotta rispetto all’amore che meriterebbero, e “Shiori Experience: Jimi na Watashi to Hen na Ojisan” (titolo completo dell’opera) è indubbiamente uno di questi. Il contest NicchiaGMW, organizzato sul nostro gruppo e di cui trovate il regolamento qui, è stato un’occasione perfetta perfetta per parlare di questo manga seinen di genere musicale, in corso dal 2013.
Prima di tutto, una piccola premessa per tranquillizzarvi: per leggerlo non è necessario aver suonato in una band durante le superiori, e avere un certo interesse per la musica, anche se probabilmente renderà alcuni dettagli più interessanti, non è comunque fondamentale.

Shiori ExperienceLa protagonista della storia è Shiori Honda, un’impacciata insegnate ventisettenne, totalmente priva di carisma e qualità di spicco e considerata non a torto dai suoi stessi alunni una sfigata di prim’ordine. Anni prima la sua famiglia è stata costretta ad accollarsi un enorme debito, e di conseguenza il suo unico hobby è diventato risparmiare il più possibile per estinguerlo, mentre il suo sogno è mettere su famiglia.

 

Shiori Experience

La sua esistenza piatta, noiosa e priva di emozioni sarà però sconvolta dall’incontro totalmente inaspettato con lo spirito di Jimi Hendrix, il leggendario chitarrista, che a quanto pare ha un contratto sull’anima di Shiori.
Da questa premessa si sviluppa la storia di Shiori Experience, che si incentrerà sulle conseguenze di questo incontro. La vita pacifica ma insignificante di Honda viene stravolta da questo evento, e ciò la costringerà a riscoprire la sua passione, celata nascosta nel cuore da ormai un decennio, per la chitarra.

La musica è un tema centrale nell’opera, ma forse non è il più importante. Questo perché si tratta, vedremo, di un veicolo attraverso cui riscoprire sé stessi, rimediare ad errori passati, ritrovare stimoli in una vita noiosa, trovare riscatto, cambiare. Quello del cambiamento è un tema di fondo che accomuna non solo Honda, ma anche vari personaggi che incontreremo nel corso della storia, accomunati dall’insoddisfazione che provano a causa del proprio corrente modo di essere.
Quello che ho visto al suo interno è una sorta di filo narrativo nascosto, che attraversa ed unisce varie situazioni: sebbene Shiori Experience sia un’opera che ha tanti momenti di commedia, nel corso della sua storia ci saranno anche situazioni cariche di tensione, con picchi molto emozionanti; e non tutto sarà facile, anzi. Il fallimento è sempre dietro l’angolo, l’impegno per quanto grande potrebbe non bastare. Ma, ciononostante, in questa storia non ho potuto non vedere una grande energia positiva.

Shiori ExperienceNelle bellissime tavole che accompagnano le scene in cui Shiori e gli altri suonano emerge con tutta la sua forza la visceralità che ha una passione nel farci sentire vivi, e di fronte alla quale tutto il resto diventa, almeno per un momento, insignificante. Persino le parole non sono necessarie e, quando lo saranno, non saranno mai banali.
Per i dialoghi, i personaggi, i disegni, tutto, Shiori Experience ha una grande forza comunicativa con cui sembra volerti afferrare le testa tra le mani per urlarti in faccia “Vai! Non è mai troppo tardi per avere una seconda possibilità! Vai e cambia, riscopri il vero te stesso! Lotta per il tuo sogno, non abbatterti se fallirai, continua! Vai e vivi per davvero!”.

 

È un’opera che mi ha colpito emotivamente, e non nego di averla trovata in certi modi d’ispirazione: avendo avuto un approccio simile alla lettura, non credo ci sia un modo migliore possibile per parlarvene se non in maniera ugualmente emozionale.
Spero solo che ciò basti a voi per regalare a Shiori Experience una chance.

Reperibilità: traduzione amatoriale in italiano a cura di AkAtSuKiFaN

Commenti Facebook
Hez